Il Pomodoro per Pizza: la sua importanza
PomoBio
Home
Contattaci

Il Pomodoro per Pizza: la sua importanza

Ad oggi sul mercato esistono tantissime varietà e qualità di pomodoro per pizza ed è importante saper scegliere per dare al cliente la piena soddisfazione.

Prima di tutto bisognerebbe partire dagli ingredienti, un buon pomodoro per pizza dovrebbe contenere solo il pomodoro e i sui succhi. Quando si esagera con i vari conservanti, i coloranti o semplicemente inserendo bacche non mature al punto giusto o passate di maturazione si ha un prodotto di bassa qualità dal sapore decisamente "forzato" e tendente all'aspro.

Un altro aspetto da non sottovalutare è quello del concentrato estero (proveniente principalmente da Cina, USA, Spagna, Portogallo e Grecia). La buona notizia è che più dell'80% del concentrato viene usato per la produzione di salse di pomodoro per il mercato estero e prodotte con altri sottobrand, l'altro 20% invece viene utilizzato per altri prodotti affini e qualche salsa di pomodoro di bassa qualità. Conoscere il pomodoro che si usa è importantissimo anche perchè la differenza di food cost per una pizza è irrisorio tra l'utilizzo di una polpa di alta qualità e una di bassa.

Ultimo ma non ultimo è il contenitore del pomodoro in cui viene conservato. Meglio le latte smaltate delle classiche di ferro e stagno.

La storia del PomoBio, il pomodoro per pizza romana

Nasce il vero pomodoro per pizza, perché è vero che il tempo è galantuomo.

Grazie all'esperienza e all'ascolto dei principali attori del mercato delle pizzerie, nasce una polpa per pizza di altà qualità.

L'agricoltura biologica, con una attenta semina e raccolta, ha generato un pomodoro dal gusto e dal colore autentico e inconfondibile che ha permesso di avere una qualità costante che ogni pizzeria o ristorante ricerca.

Filippo Torrente, attento e lungimirante, con una sua invenzione rivoluzionaria, è riuscito ad estrarre solo la polpa migliore del pomodoro con una granulometria e una densità controllata più matura e zuccherina, scartando le parti più dure e sgrondando il pomodoro dai semi. Nasce così una polpa perfetta per qualsiasi tipo di pizza.

Il pomodoro per pizza oggi ha bisogno della sua attenzione per far si che il cliente rimanga soddisfatto e sorpreso dal gusto unico, fresco e saporito. Il breve passaggio in forno deve bastare al pomodoro per sprigionare il suo aroma, e se il prodotto non è di qualità si sente al primo morso in cui potrebbe prevalere l'acidità e l'amaro.

Il PomoBio Pizza Romana crea una memoria sensoriale che, nel gustarlo, il cliente riconoscerà rimanendone soddisfatto, un sapore pulito, chiaro, di una polpa "leale" senza conservanti ne coloranti.

La lavorazione del pomodoro per pizza

Ci sono degli errori da non fare durante la lavorazione del pomodoro per pizza, e uno degli errori più comuni del pizzaiolo e frullarlo. In questo modo le lame del frullatore macineranno anche il seme e oltre a cambiare il colore della polpa si rovina anche il gusto. E' per questo che si è deciso di dare una polpa di pomodoro pronta all'uso, già macinata con tecniche innovative che non rovinano il prodotto. In questo modo si solleva il pizzaiolo dall'onere di doverlo passare evitando errori.

La Torrente con il PomoBio ha voluto dare il massimo di ciò di cui la pizzeria o il ristorante abbiano bisogno: con un semplice condimento di 32/37 grammi di sale marino e 30 grammi di un buon olio evo si ha un pomodoro per pizza dal gusto unico, poi sta al ristorazione la fantasia e la personalizzazione del condimento.

Le migliori pizzerie e ristoranti attenti alla qualità hanno subito riconosciuto la diversità e l'autenticità della nostra polpa PomoBio, confermando che, dopo averla provata è difficile tornare indietro. Questo è indice che lavorare con amore e passione funziona ancora e che ci sono ancora molti ristoratori alla ricerca dell'eccellenza per differenziarsi.

La Torrente, grazie alla sua continua presenza internazionale, ogni anno focalizza l’attenzione sulle esigenze dell’utenza e offre diversi tipi di pomodoro per rendere unici i menù delle pizzerie e ristoranti.

Com'è nato il PomoBio per pizza romana?

Raccontare questa storia rende l’idea di ciò che l'azienda fa con passione e dedizione. Un giorno di agosto, Gaetano Torrente e Marco Montuori di Pinsa School, la Scuola di Pizza Romana per eccellenza, si incontrano e iniziano a lavorare su un progetto comune. L’obiettivo? Creare una polpa che resistesse alle lunghe cotture e che facesse alveolare bene i prodotti come la Pizza in Teglia e la Pizza in Pala e che non bagnasse troppo la classica Pizza Tonda Romana fina e croccante. Rendere unica e inimitabile una pizza con un ingrediente semplice e comune ma che, se lavorato eticamente, diventa il protagonista. Il PomoBio per Pizza Romana ha soddisfatto gli esigenti palati del reparto qualità e del gusto di Marco Montuori.


Da lì in poi il compito sarà farlo conoscere e proseguire negli obiettivi comuni, sorprendendo con la tradizione di La Torrente e l’innovazione di Pinsa School e dei ristoranti e pizzerie che segue.che, se lavorato eticamente, diventa il protagonista. Il PomoBio per Pizza Romana ha soddisfatto gli esigenti palati del reparto qualità e del gusto di Marco Montuori.


D'ora in poi il compito sarà farlo conoscere ancor di più e proseguire negli obiettivi comuni, sorprendendo con la tradizione di La Torrente e l’innovazione di Pinsa School e dei ristoranti e pizzerie che segue.

Contattaci

Hai qualche domanda? Contattaci usando il form qui in basso e ti risponderemo il prima possibile.

Vuoi contattarci immediatamente?

Scrivici su Whatsapp

PomoBio

Hai dubbi o domande?

Contattaci su Whatsapp

Whatsapp

Copyright All Rights Reserved © 2016-2021 Pinsa School SRL a socio unico | P.IVA 13747371006 | Capitale Sociale 50.000€ | Sede: Via di Sant'Alessandro 7, 00131 Roma

Usando il nostro sito, accetti l'uso dei cookie come descritto nella cookie policy